Home Articles By The Sea (Italian)

By The Sea (Italian)

By The Sea PosterChiudete gli occhi per un attimo e provate a tornare indietro di circa quarant’anni.
Ci troviamo in una cittadina francese. Il mare è così blu che sembra riflettere il cielo.
Il sole brilla e sembra che le nuvole sorridano.
Vanessa e Roland (Angelina Jolie Pitt e Brad Pitt), bellissimi e innamorati decidono di  fuggire in questo piccolo paradiso per sentirsi più liberi, più vivi e soprattutto per  superare quella crisi che li sta rendendo l’ombra di se stessi.
Roland infatti è uno scrittore fallito convinto che l’alcol possa essere la via d’uscita per  superare tutti i suoi problemi.
Vanessa, ex ballerina, è vittima di uno dei mali più bui del secolo: la depressione.
Stiamo parlando del secondo film che vede Angelina Jolie Pitt come regista: “By The  Sea”.
I giorni passano lenti e uguali. Proprio questa lentezza, questa calma apparente, potrebbe essere definita come il punto debole del film.
Un susseguirsi di eventi e di gesti quotidiani che sembrano rimbombare come un continuo déjà vu.

Brad Pitt & Angelina Jolie 2 Il pescatore felice, Vanessa triste che fissa quel panorama bellissimo che fa quasi a pugni con ciò che lei prova. Le mille bottiglie di birra e un quaderno bianco per Roland, sempre in cerca dell’inesistente ispirazione e della passione che poco tempo fa legava lui e la moglie.

Nonostante ciò, il cuore della storia è forte come il messaggio che la Jolie si è prefissata di trasmettere.
Il cuore della storia è quasi uno specchio che riporta al passato. Questo “specchio” è interpretato da una giovane coppia innamorata che trascorrerà lo stesso periodo di tempo nella camera accanto.
Vanessa attraverso un piccolo foro spierà quegli sguardi felici, quei corpi uniti, quei sorrisi e quell’amore che lei sente di aver perduto per sempre.

Brad Pitt & Angelina Jolie 1 Crede di rivedersi e arriva ad odiarsi, ad odiare il suo passato da ragazza felice.
Un passato che ritorna quasi come un pugno dritto allo stomaco e che non le dà pace.

Neanche Roland è capace di distrarla, di farle capire che un futuro ci sarà  e che potrà essere bello come il loro passato e, soprattutto, migliore del  maledetto presente.
Tra una bottiglia di Champagne, una passeggiata in riva al mare, delle  lacrime amare e dei baci mancati, “By The Sea” prende vita. Una vita che  sa di carta ingiallita, macchine da scrivere, fede, speranza e caffè

Related Posts